Ucraina, Zelenski attacca: «Russi criminali di guerra»

|

Duro intervento del leader ucraino alle Nazioni Unite. L’UE compatta: «Puntiamo all’embargo sul petrolio». L’Italia: «Putin dovrà rispondere delle sue azioni»

Nel pomeriggio del 5 aprile, il presidente ucraino Zelensky è intervenuto a margine di una conferenza delle Nazioni Unite. Le parole di condanna nei confronti della Russia sono state eloquenti: «I soldati russi hanno sparato e ucciso donne fuori dalle loro case quando hanno chiesto aiuto. Hanno ucciso intere famiglie, adulti e bambini, e hanno cercato di bruciare i loro corpi i russi stanno commettendo le peggiori atrocità dalla Seconda Guerra Mondiale, abbiamo le immagini satellitari di quel che è accaduto a Bucha».

Nel corso dell’intervento, Zelensky ha ricordato la necessità di un intervento istituzionale ai più alti livelli: «Chiedo che i responsabili di queste atrocità, insieme a chiunque abbia dato gli ordini, venga processato davanti ad un tribunale e condannato come criminale di guerra» sottolineando il precedente del Processo di Norimberga.

Il braccio di ferro

Prosegue intanto il braccio di ferro fra UE e Russia. Sono state rese note le modalità inerenti al quinto round di sanzioni europee ai danni della Russia.

La presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, ha dichiarato: «Imporremo un divieto di importazione di carbone dalla Russia, del valore di 4 miliardi di euro all’anno. Ciò taglierà un’altra importante fonte di entrate per la Russia – ha poi precisato – siamo fermamente allineati nell’imporre, inoltre, divieto alle navi russe e alle navi operate dalla Russia di accedere ai porti dell’Ue».

Europa che non sembra volersi fermare, anzi, stando a quanto riferito, sempre dalla Von der Leyen, Bruxelles starebbe valutando “sanzioni aggiuntive anche sulle importazioni di petrolio”.

La posizione dell’Italia

Italia perfettamente allineata alle strategie europee. Dopo l’espulsione di trenta diplomatici russi, ritenuti dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio una «minaccia per la sicurezza nazionale», in occasione della firma del Patto per la Città a Torino, Mario Draghi è tornato a parlare. «Le atrocità commesse a Bucha, Irpin e in altre località liberate dall’esercito ucraino scuotono nel profondo i nostri animi di europei e di convinti democratici» ha dichiarato il Premier che ha poi concluso: «Indagini indipendenti dovranno fare piena luce su quanto accaduto. I crimini di guerra devono essere puniti. Il Presidente Putin, le autorità e l’esercito russo dovranno rispondere delle loro azioni». 

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Italia, Serbia, Kosovo: cosa fare geopoliticamente?

Il contesto geopolitico attuale si dovrebbe proporre con ancora...

Pd e M5s in piazza, Calenda a Letta: “E’ incapace di strategia politica” 

Il leader di Azione attacca il segretario Dem dopo...

Istat, ora l’inflazione rallenta: beni alimentari in salita 

Continua a preoccupare il caro prezzi, ma la situazione...

La galassia della Exor: Ferrari, stampa e start up

Il terremoto che ha sconvolto la Juventus rilancia l’attenzione...

Tragedia nella notte: quarantenne pestato a morte

Una rissa finisce nel sangue a Borgo Bovio, nella...

Caos al carcere di Terni: i detenuti sono il doppio degli agenti  

Carenza di personale e nuovi episodi di violenza. L’allarme...

Riscatto Argentina: segna sempre Messi

Leo piega il Messico e l’Albiceleste rimane in corsa...

Terremoto Ternana, ko a Pisa e Bandecchi caccia Lucarelli 

La sconfitta in Toscana costa caro ai rossoverdi: l’allenatore...

Bonaccini traccia la linea: “Confronto con Terzo Polo e M5s” 

Il governatore dell’Emilia Romagna svela le sue strategie dopo...

Meloni a Confartigianato: “L’Italia torna forte e riconoscibile”

Grande attenzione al Made in Italy, riduzione della pressione...

Cop27, perché è fallita? Più lobbisti e Paesi emergenti incerti

Il gas tra le fonti energetiche del futuro e...

Prostitute uccise a Roma: un sospettato in questura

Le informazioni divulgate fanno riferimento ad un cinquantenne con...
Teseide Web Design - Realizzazione Siti Web

Leggi anche

“La Russia perderà centomila soldati in un anno”

Il presidente ucraino Zelensky nel suo messaggio alla popolazione:...

Von der Leyen accelera: “Un processo di Norimberga per la Russia” 

La leader europea richiama i Paesi della Ue a...
Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Manovra, i dubbi Cisl: “Ok emergenza, manca Industria 4.0”

Il segretario confederale Ignazio Ganga ascoltato nelle commissioni riunite...

Giappone e Spagna avanti: fuori la Germania

Ai tedeschi non bastano le quattro reti al Costa...

Italia, Serbia, Kosovo: cosa fare geopoliticamente?

Il contesto geopolitico attuale si dovrebbe proporre con ancora...

Tour de France, chiusura a Nizza. Parigi impegnata con le Olimpiadi

Svolta storica, la Grande Boucle si fermerà in Costa...

La forza delle donne, evento con la giornalista Pannitteri

Ad Acquasparta la presentazione del libro: sono 104 le...