Dl Ucraina, l’unanime via libera del Senato arriva con 143 voti

|

Fra le misure, la protezione temporanea e il riconoscimento dei professionisti sanitari. Slitta a domani il dl migranti

Il Senato approva in via definitiva il decreto che proroga per il 2023 le misure per l’accoglienza in Italia dei rifugiati giunti dall’Ucraina dopo l’invasione della Russia. L’unanimità registrata alla Camera si è ripetuta a Palazzo Madama con 143 voti.

Nella relazione tecnica si legge che la proroga “si rende necessaria in ragione del perdurare del conflitto russo-ucraino e della conseguente necessità di continuare a garantire la prosecuzione delle attività di soccorso e assistenza alla popolazione, nell’ambito del Meccanismo unionale di protezione civile (il canale operativo tramite cui vengono canalizzate tutte le offerte di assistenza materiale al Paese, anche discendenti da iniziative europee e internazionali, ivi incluse numerose donazioni private) sul territorio ucraino”.

Cosa prevede il dl Ucraina

Il decreto prevede varie misure tra cui la protezione temporanea, che in deroga alle normali procedure d’asilo dà la possibilità ai cittadini provenienti dall’Ucraina di godere dei diritti civili dei cittadini italiani. La norma 2-bis, inoltre, coglie due aspetti fondamentali: conferisce dignità ai professionisti ucraini, consentendo loro di lavorare in ambito sanitario, rimpinguando le file di personale in Italia, spesso carenti.

Della Porta (FdI): “Governo e parlamento uniti”

Da destra a sinistra l’emiciclo si mostra compatto nel sostegno al popolo ucraino. “Con l’approvazione del decreto recante disposizioni urgenti di protezione temporanea per le persone provenienti dall’Ucraina, governo e parlamento sono uniti nella difesa di un popolo soggiogato da una guerra ingiusta”. Così il senatore di Fratelli d’Italia Costanzo Della Porta. Questa norma, aggiunge il senatore, “dimostra come il governo voglia non solo accogliere, ma anche integrare i cittadini ucraini”. “Abbraccio idealmente il popolo ucraino. Il governo sostiene la pace, aspettiamo gli ucraini in Italia come turisti, per abbracciarli finalmente da uomini liberi”, conclude.  

Il sì sghembo del Pd: “Governo sordo a nostre richieste”

Il Pd, per voce della senatrice Tatjana Rojc, che è intervenuta nell’aula di Palazzo Madama in sede di dichiarazione di voto, alza un sì convinto, pur precisando che “rimangono evidenti lacune e contraddizioni perché la maggioranza è rimasta, come sempre, del tutto sorda alle nostre osservazioni e richieste di buon senso”. “Il Governo ha pensato di coprire la spesa complessiva di questo decreto – aggiunge la senatrice dem – togliendo circa 300 milioni di euro ad altri ministeri, in particolare penalizzando il capitolo relativo alla cooperazione e allo sviluppo”. “Un capolavoro di ipocrisia”, tuona infine.

L’infuocato dl migranti

La discussione sul dl migranti, intanto, slitta a domani e si preannuncia un clima teso. Il decreto giunge in aula senza l’egida della commissione Affari costituzionali che, alle prese con l’ostruzionismo operato dalle opposizioni, non ha potuto concludere l’esame e il voto di tutti gli emendamenti presentati. A Palazzo Madama, dunque, si ricomincerà di nuovo, con un voto emendamento per emendamento.

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Salvini brontola per il ponte sullo Stretto: “Ignorante chi dice che non ci sono i soldi”

Le parole del ministro dei Trasporti e dell'Infrastruttura sul...

Strage Georgofili: trent’anni dopo si indaga ancora sui mandanti esterni

La matrice mafiosa della strage Georgofili fu dimostrata grazie...

Elezioni, centrodestra per l’en plein in Sicilia: tutti i leader a Catania

Si vota in 128 comuni. Meloni: “Terra strategica” Salvini...

Rai, dimissioni di Annunziata, la Santanché controbatte: “Se era contro il governo, doveva restare”

I commenti l’indomani dell’annuncio delle dimissioni di Annunziata alla...

Meloni insiste sul fondo di solidarietà e taglio al cuneo, quali sono le priorità del governo

La presidente del Consiglio incalza sui temi “caldi” di...

Orso Jj4 e Mj5, la decisione del Tar sospende l’uccisione

La sentenza del Tar di Trento. Grande attesa per...

Emilia-Romagna in allerta rossa. Meloni fa dietro front sul commissario

La richiesta del governo al Fondo di solidarietà europea....

Bonus Patente 2023: stanziati altri 575 mila euro, come funziona

Per ottenere il Bonus Patente 2023 occorre presentare la...

Ita e Lufthansa raggiungono un accordo, Giorgetti soddisfatto: “Si chiude un percorso”

Il ministro dell’Economia e delle Finanze commenta l’intesa tra...

Tajani sull’Africa: “Priorità indiscutibile nella politica estera italiana

Il ministro degli Esteri: "L'aggravarsi dell'emergenza in corso nel...

Turismo: record prenotazioni alberghi, ma c’è il problema del personale

L’estate è alle porte, torna il turismo straniero ed...

Vero o falso? Le Faq del ministero sul Ponte

Il ministero delle Infrastrutture risponde ai dubbi su costi,...

Leggi anche

A Kherson 28 bombardamenti in 24 ore: colpito centro oncologico 

La Russia avanza e intanto aspetta le basse temperature...

Mondiali in Qatar, gli stadi della discordia: tra design e diritti violati  

La costruzione delle infrastrutture e lo sfruttamento dei lavoratori...

Germania: fiducia dei consumatori ai minimi storici

Sulle previsioni di spesa pesano l’aumento dei prezzi e...

Luci d’artista 2022 a Salerno: torna la “fiaba” in città 

"Benvenute Luci d'artista", scrive il sindaco Vincenzo Napoli in...

Dalla Homepage

Mafia, Meloni ricorda la strage di Via dei Georgofili: “Nessuno dimentica”

Un messaggio dalla presidente del Consiglio per i 30...

Salvini brontola per il ponte sullo Stretto: “Ignorante chi dice che non ci sono i soldi”

Le parole del ministro dei Trasporti e dell'Infrastruttura sul...

Celine Dion colpita da una rara malattia. Concerti cancellati fino al 2024

Celine Dion soffre della Sindrome della persona rigida (SPR),...

Imprese e consumatori, fiducia in calo: cosa dicono i dati Istat

Maggio di flessione secondo l’analisi riportata dall’Istat. La fiducia...

Papa Francesco ha la febbre, cancellate le udienze di oggi

A causa di indisposizioni di Papa Francesco, le udienze...