Guerra in Ucraina, Zelensky: «Servono altre armi»

|

La posizione del presidente ucraino: Kiev non cederà territori in cambio di una tregua. Il consigliere Dvornyk denuncia il rapimento di almeno 230mila bambini da parte di Mosca

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, durante il suo consueto videomessaggio rivolto alla nazione, ha sostenuto che l’Ucraina ha bisogno di più armi per rispondere alla dura offensiva russa di questi ultimi giorni. Il presidente ucraino, proprio per questo motivo, è tornato a chiedere agli alleati occidentali il pieno sostegno nella fornitura di armi, necessarie al paese per resistere.

In questa fase molto delicata del conflitto, c’è bisogno che l’Ucraina sia in grado di difendersi dall’attacco molto pesante che la Russia sta conducendo in alcune zone della parte est dell’Ucraina. Zelensky rivolgendosi al paese ha detto: «Le forze armate ucraine, la nostra intelligence e tutti coloro che difendono lo Stato si oppongono all’offensiva estremamente brutale delle truppe russe nell’est. In alcuni luoghi, il nemico supera di gran lunga l’equipaggiamento e il numero dei nostri soldati- poi ringrazia chi è con il popolo ucraino- Sono grato a tutti coloro che ne hanno parlato, anche a Davos, e a chi ne parla sui media e nelle capitali dei principali Paesi, nonostante le pressioni di tutti coloro che sono rimasti bloccati nel XX secolo, quando gli interessi dei popoli venivano spesso barattati nel tentativo di soddisfare gli appetiti dei dittatori».

Come nel Ventesimo Secolo

È da giorni molto chiaro Zelensky sul fatto che non cederà territori in cambio di tregua. Il presidente, durante il suo intervento, ha utilizzato un tono polemico sulla mentalità del XX secolo riferendosi all’ex segretario americano Henry Kissinger, il quale aveva ipotizzato possibili concessioni da parte di Kiev per sedersi al tavolo con Mosca.

Il presidente ucraino ripete continuamente e ormai da giorni che finché le truppe russe bombarderanno il suolo ucraino non si potrà nemmeno considerare l’idea di sedersi a un tavolo. Ieri il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba è intervenuto al forum economico di Davos e ha parlato di guerra di identità, la resistenza ucraina sta lottando per dimostrare una propria identità nazionale, quella, che a febbraio scorso è stata messa in discussione da Mosca.

Intanto, ieri il Consigliere della missione permanente dell’Ucraina, Sergiy Dvornyk, in un dibattito sulla protezione dei civili durante i conflitti armati che si è tenuto presso l’Onu nel palazzo di vetro, ha denunciato il rapimento di almeno 230mila bambini ucraini dalle forze russe. Il Consigliere Dvornyk spiega: «È un crimine volto a distruggere la nazione ucraina».

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Pil in diminuzione nel 2023: gli scenari dell’Istat

Il report “Prospettive per l'economia italiana nel 2022-2023”: l’aumento...

Forza Italia lancia la proposta: “Permessi Ztl validi in tutta Italia”

Il gruppo consiliare di Terni in un atto di...

Perugia, la carica dei nuovi sommelier: ecco chi ha superato l’esame 

Consegnati i diplomi, il tastevin da indossare sulla divisa...

Maltempo, dalla Regione arrivano 200mila euro 

Sono in totale 213 mila euro i fondi messi...

Accolti mamme e bambini ucraini: “Gioia nei loro occhi”

Grandi e piccini nel Comune di Polino: arrivano dalla...

A Roma arrivano i cassonetti intelligenti: via ai test 

Il quartiere Africano di Roma primo luogo di sperimentazione...

E45, cantieri e incidenti: ecco la mappa dei nuovi lavori 

Anas annuncia il cronoprogramma dei prossimi interventi per la...

I russi aspettano il “Generale inverno”: attacco a -10 gradi 

Secondo i media ucraini gli uomini di Putin sono...

Ppe, Bakolas: “Meloni è pragmatica, vediamo se credibile”

I popolari europei sono a lavoro per programmare la...

Italiani, benvenuti nel post-populismo: tra malinconia e indignazione

L’Italia, secondo il Censis, è un Paese “entrato nel...

Italia, Serbia, Kosovo: cosa fare geopoliticamente?

Il contesto geopolitico attuale si dovrebbe proporre con ancora...

Pd e M5s in piazza, Calenda a Letta: “E’ incapace di strategia politica” 

Il leader di Azione attacca il segretario Dem dopo...
Teseide Casa Editrice

Leggi anche

Von der Leyen accelera: “Un processo di Norimberga per la Russia” 

La leader europea richiama i Paesi della Ue a...

A Kherson 28 bombardamenti in 24 ore: colpito centro oncologico 

La Russia avanza e intanto aspetta le basse temperature...

Accolti mamme e bambini ucraini: “Gioia nei loro occhi”

Grandi e piccini nel Comune di Polino: arrivano dalla...
Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Riforma Cartabia e intercettazioni: la verità di Nordio 

“La pubblicazione delle intercettazioni non ha colpito solo politici...

Pil in diminuzione nel 2023: gli scenari dell’Istat

Il report “Prospettive per l'economia italiana nel 2022-2023”: l’aumento...

Lega Pro, via al progetto “Ethical Sport Management”

Ospiti del convegno Sebastiano Messina e Francesco Ghirelli, presidente...

Pochi medici, è allarme: “Centomila pronti alla fuga”

I numeri della Federazione nazionale degli ordini dei medici:...

Sogna il Marocco che affronterà il super Portogallo, Spagna out

Eliminate le Furie Rosse ai rigori, i nordafricani sognano....