F1, follia Ferrari a Montecarlo e trionfo Perez

|

Leclerc, “castigato” dalla pioggia e dal suo team, chiude quarto. Vince il messicano Perez, dietro di lui Sainz e Verstappen. La Ferrari rischia di complicare la sua corsa al Mondiale

Ancora una volta weekend amaro per la Ferrari. Prima la pioggia, il ritardo nella partenza e poi un errore nella gestione dei pit stop, hanno impedito alla scuderia di Maranello di realizzare la tanto agognata doppietta nel Gran Premio di Montecarlo.

Dopo un ritardo di quaranta minuti per l’inizio della gara, dovuto alle forti piogge cadute sul Principato, la corsa è iniziata dietro la Safety Car. Nei primi giri assoluta tranquillità per la Ferrari che stava confermando le prime sue posizioni con Leclerc davanti a Sainz alla testa del gruppo.

La svolta al ventesimo giro

Intorno al ventesimo giro, la Red Bull ha osato con una mossa spregiudicata, far rientrare Perez, in quel momento terzo davanti a Verstappen, per montare gomme slick. A quel punto, la Ferrari paga la sua lentezza nella risposta. A rientrare per la sosta ed il cambio gomme, Leclerc invece che Sainz, il quale avrebbe dovuto essere “sacrificato” per schermare il primo posto del suo compagno di scuderia. Grande rabbia per Leclerc, furioso con il suo team, con Verstappen che sfrutta l’occasione piazzandosi terzo davanti al monegasco.

Alla Ferrari non basta nemmeno l’incidente di Mick Schumacher, costretto al ritiro e causa di bandiera rossa e sospensione temporanea della corsa. Al rientro in pista dei piloti, con trentaquattro minuti di corsa rimanenti, nonostante l’attacco di Sainz alla vettura di Perez, nel frattempo vittima di usura gomme, le posizioni sono rimaste invariate. Il Gran Premio, quindi, si è concluso con la terza vittoria in carriera di Perez, il secondo posto di Sainz, il podio di Verstappen ed un deludente quarto posto per Leclerc, a cui servirà nuova linfa ed un po’ di fortuna per rientrare in corsa in un mondiale che rischia di trasformarsi in un dominio Red Bull. Tocca alla Ferrari rispondere a questo calo di prestazione, dopo un inizio di stagione scintillante.

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Istat, ora l’inflazione rallenta: beni alimentari in salita 

Continua a preoccupare il caro prezzi, ma la situazione...

La galassia della Exor: Ferrari, stampa e start up

Il terremoto che ha sconvolto la Juventus rilancia l’attenzione...

Tragedia nella notte: quarantenne pestato a morte

Una rissa finisce nel sangue a Borgo Bovio, nella...

Caos al carcere di Terni: i detenuti sono il doppio degli agenti  

Carenza di personale e nuovi episodi di violenza. L’allarme...

Riscatto Argentina: segna sempre Messi

Leo piega il Messico e l’Albiceleste rimane in corsa...

Terremoto Ternana, ko a Pisa e Bandecchi caccia Lucarelli 

La sconfitta in Toscana costa caro ai rossoverdi: l’allenatore...

Bonaccini traccia la linea: “Confronto con Terzo Polo e M5s” 

Il governatore dell’Emilia Romagna svela le sue strategie dopo...

Meloni a Confartigianato: “L’Italia torna forte e riconoscibile”

Grande attenzione al Made in Italy, riduzione della pressione...

Cop27, perché è fallita? Più lobbisti e Paesi emergenti incerti

Il gas tra le fonti energetiche del futuro e...

Prostitute uccise a Roma: un sospettato in questura

Le informazioni divulgate fanno riferimento ad un cinquantenne con...

Schianto sul raccordo: autista in ospedale e traffico in tilt 

Disagi sabato mattina lungo la E45 all’altezza delle uscite...

Neuropsichiatria infantile: “Troppi cambi, situazione allarmante”

I consiglieri comunali di Forza Italia con un atto...
Teseide Casa Editrice

Leggi anche

Teseide Web Design - Realizzazione Siti Web

Dalla Homepage

Accise sulla benzina: al governo 317 milioni in un mese

Rialzo delle accise di 10 centesimi con l’ultimo decreto:...

Usa, Macron avverte: “Non usare l’Europa contro la Cina”

Il presidente francese in visita di Stato a Washington,...

Usa, ok ai robot killer per la polizia: Robocop diventa realtà?

Scenario da film fantascientifico a San Francisco, dove le...

Addio all’esponente della DC: è morto Gerardo Bianco

L’ex ministro si è spento a 91 anni. Lo...

Assalto alla Cgil, la verità di Landini: “Quadro di devastazione”

Il segretario generale della sigla sentito come testimone nell’ambito...