Mali, rapita coppia con il figlio: Farnesina al lavoro. I precedenti sequestri 

|

Nelle mani dei rapitori Rocco Langone, la moglie Donatella e il figlio Giovanni: arrivata la conferma della Farnesina. I tre non erano registrati all’Aire

Il ministero degli Esteri ha confermato il rapimento di una famiglia di italiani in Mali. I tre sono Rocco Langone, 61 anni, la moglie Donatella, 60 anni, e il figlio Giovanni, 42 anni, originari di Potenza. 

Il sequestro è avvenuto nella loro dimora a Sincina, nel distretto di Koutiala, nel sud est del Paese. Coinvolto anche un cittadino togolese. Il gruppo appartiene ai Testimoni di Geova, ma la comunità esclude che si trovassero in Africa per una missione religiosa. Il rapimento è avvenuto per mano del Fronte Liberazione del Massina, conosciuto anche come Katiba Massima, un gruppo armato di ideologia jihadista.

La Farnesina scrive in una nota: «L’Unità di crisi sta profondendo ogni sforzo per una soluzione positiva del caso, a tal fine il ministero degli Esteri ribadisce, d’intesa con i famigliari, l’esigenza di mantenere il massimo riserbo». I tre non erano iscritti al registro Aire, Anagrafe italiani residenti all’Estero.

Italiani in Mali: i precedenti sequestri

Prima della famiglia Langone già altri italiani erano stati sequestrasti dalle forze jihadiste del Mali.  Il padovano Luca Tacchetto e la compagna canadese Edith Blais furono rapiti nella regione del Sahel nel dicembre 2018 da un gruppo vicino ad al-Qaeda.

Sono riusciti a fuggire la sera del 12 marzo 2020, dopo quindici mesi di prigionia, liberandosi dai loro carcerieri. Tornato in Italia tre giorni dopo, Tacchetto ha raccontato nell’interrogatorio ai pm di Roma e ai carabinieri del Ros che la coppia era stata trattata bene dai loro rapitori, mai minacciati con le armi.

Insieme a Tacchetto e Blais era presente anche il sacerdote della Società delle Missioni Africane, padre Pier Luigi Macelli, rapito nel settembre 2018. È stato rilasciato nell’ottobre 2020, dopo due anni di prigionia, insieme a Nicola Chiacchio. I due, al loro rientro in Italia, hanno rivelato di essere passati fra tre diversi gruppi di jihadisti, fra diverse zone di prigionia nei deserti del Mali.

I rapitori non hanno mai attentato alle loro vite e che il momento più duro del loro sequestro è stato nel momento in cui Tacchetto e la compagna riuscirono a fuggire: «Ci hanno tenuto per alcuni giorni incatenati agli alberi, ma poi la situazione si è tranquillizzata».

Il turista di origine campana Nicola Chiacchio, invece, fu rapito durante un tour in bicicletta, nel febbraio del 2019, rimanendo nelle mani degli jihadisti un anno e mezzo. 

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Accolti mamme e bambini ucraini: “Gioia nei loro occhi”

Grandi e piccini nel Comune di Polino: arrivano dalla...

A Roma arrivano i cassonetti intelligenti: via ai test 

Il quartiere Africano di Roma primo luogo di sperimentazione...

E45, cantieri e incidenti: ecco la mappa dei nuovi lavori 

Anas annuncia il cronoprogramma dei prossimi interventi per la...

I russi aspettano il “Generale inverno”: attacco a -10 gradi 

Secondo i media ucraini gli uomini di Putin sono...

Ppe, Bakolas: “Meloni è pragmatica, vediamo se credibile”

I popolari europei sono a lavoro per programmare la...

Italiani, benvenuti nel post-populismo: tra malinconia e indignazione

L’Italia, secondo il Censis, è un Paese “entrato nel...

Italia, Serbia, Kosovo: cosa fare geopoliticamente?

Il contesto geopolitico attuale si dovrebbe proporre con ancora...

Pd e M5s in piazza, Calenda a Letta: “E’ incapace di strategia politica” 

Il leader di Azione attacca il segretario Dem dopo...

Istat, ora l’inflazione rallenta: beni alimentari in salita 

Continua a preoccupare il caro prezzi, ma la situazione...

La galassia della Exor: Ferrari, stampa e start up

Il terremoto che ha sconvolto la Juventus rilancia l’attenzione...

Tragedia nella notte: quarantenne pestato a morte

Una rissa finisce nel sangue a Borgo Bovio, nella...

Caos al carcere di Terni: i detenuti sono il doppio degli agenti  

Carenza di personale e nuovi episodi di violenza. L’allarme...
Teseide Web Design - Realizzazione Siti Web

Leggi anche

Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Renzi e Calenda, ecco il Terzo Polo: “Governo? Ha già la scadenza”

Ok definitivo alla federazione tra Italia Viva e Azione:...

Renzi, torna il rottamatore: “Schlein e Bonaccini? C’erano anche con me”

Il leader di Italia Viva dopo l’annuncio ufficiale delle...

Scontri al corteo antifascista: un agente ferito

Scontro fisico domenica pomeriggio a Milano: ad avere la...

Maltempo, fine settimana con 10 nubifragi e trombe d’aria

I dati di Coldiretti che lancia l’allarme: danni nei...

David Rossi, un nuovo indagato: l’ex comandante dei carabinieri 

Il provvedimento arriva dopo l’audizione in Commissione: l’ipotesi della...

Francia ok, ci pensa Mbappé: ora i quarti di finale

Schiantata la Polonia (3-1): ancora una show del numero...