Verona, il vescovo e la lettera: «Polemica trascinata dai media»

|

Il vescovo uscente della città veneta commenta la controversia della lettera inviata ai fedeli durante la campagna elettorale, in cui si incitava implicitamente a votare la destra. La replica del sindaco Tommasi: «La Chiesa ha le sue regole, noi amministriamo» 

Monsignor Giuseppe Zenti, vescovo uscente della città di Verona, commenta le polemiche nate negli ultimi giorni. Il religioso durante la campagna elettorale aveva, infatti, inviato ai suoi fedeli di diocesi una lettera con la quale esortava a votare per chiunque sostenesse «la famiglia voluta da Dio, e non alterata dall’ideologia del gender»: un invito a preferire lo schieramento di centrodestra. 

«Sono stati i media che hanno trascinato la questione in polemica. Molte sono fuori luogo e sono state del tutto falsificate, io non sono entrato nella questione elettorale, io ho parlato con i miei preti, i miei familiari», dice Zenti. 

Successivamente, il vescovo di Verona torna sulla vicenda del professore di religione, Marco Campedelli, licenziato dal liceo Maffei per aver criticato le sue parole: «In questo momento non è in comunione con me, lo ha detto apertamente e mi dispiace da morire perché è un prete a cui voglio bene e a cui ho sempre voluto bene e non ho capito cosa sia successo». 

Non arretra sulla questione monsignor Zenti, che continua: «Don Marco Campedelli è un mio prete, per lui prego molto perché vorrei che fosse un bravo prete. Ogni insegnante di religione, come è noto, ha un incarico annuale. Chi non è in comunione con il vescovo non può essere insegnante per l’anno successivo». 

«Chiedo a voi dei media che lo aiutiate a rientrare in se stesso e avere buon senso. Perché volete trascinarmi in queste polemiche che dentro di me hanno fatto male da morire. Non ho voglia di polemiche vorrei parlare con un po’ di ragionevolezza», conclude il vescovo uscente. 

La replica di Tommasi

Smorza la polemica il neosindaco Damiano Tommasi che sulla vicenda della lettera ai fedeli  inviata dal monsignor Zenti replica: «Come ho detto all’inizio della polemica che era nata durante la campagna elettorale, il Vescovo e la chiesa hanno le loro regole, le loro gerarchie e le loro responsabilità. A noi non resta che guidare la città e far convivere tutte le realtà che sulla città sono presenti».

Al posto di Zenti, che ha abbandonato l’incarico lo scorso 7 marzo dopo aver compiuto 75 anni, sale alla diocesi di Verona monsignor Domenico Pompili, che lascia la guida di Rieti e che per molti anni è stato il portavoce della Conferenza Episcopale Italiana. 

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Usa e il futuro dell’Ucraina: ecco il piano post guerra

A disegnare lo scenario post-war è stato il segretario...

“I soldi ci sono ma il cantiere è fermo”: protestano i residenti 

L’intervento del circolo del Pd che intercetta il malcontento...

Pericoli lungo la strada: la protesta dei residenti di Miranda

Rami che cadono e vegetazione incolta: la vicenda degli...

Morti in strada: gennaio mese nero con 73 vittime

I dati dell'Osservatorio dell'Associazione amici e sostenitori della polizia...

Cairo, trovata la mummia più antica al mondo: è di 4.300 anni fa

Secondo l'archeologo Zahi Hawass la tomba appartiene a un...

Milleproroghe, smartworking per i fragili e le altre proposte da votare

Salta pensione a 70 anni per i dipendenti della...

Shoah, la denuncia di Herzog: “L’Europa fu terra dell’Olocausto”

Il presidente israeliano all’Eurocamera ricorda “il più orribile dei...

Meloni da Nordio, sguardi d’intesa sul “grande piano” della giustizia

La premier blinda il suo Guardiasigilli. Sul tavolo ci...

Cospito: il primo caso di un anarchico al 41 bis

Tre mesi di attesa per l'udienza della Cassazione. Il...

Curare l’insonnia? Oggi si può. In arrivo farmaco rivoluzionario

La nuova molecola si chiama "daridorexant" e agisce sull'orexina....

Consob: solo l’11% degli italiani investe in sostenibilità

I risultati delle indagini svelano come la mancanza di...

Presidenzialismo? Guidi è per un’Italia senza modelli

Il senatore di Fratelli d’Italia: "Credo nel cambiamento dolce...

Leggi anche

Dalla Puglia Stefano scuote il PD: «Nessun appoggio»

Dura nota in cui l’ex Dem e i fedelissimi...

Elezioni, il monito delle banche: «Serve crescita sostenibile»

Dall’Associazione Bancaria Italiana arrivano disposizioni per immaginare il futuro...

Pericolo russo sulle elezioni, Di Maio chiede chiarezza

Dopo gli attacchi di Dmitri Medvedev, vicepresidente del Consiglio...

M5s e secondo mandato, ecco chi deve lasciare: il primo è Fico 

Conte ufficializza l’addio alle deroghe, cinquanta parlamentari lasceranno lo...

Stretta sulle baby gang di Verona: 16 arresti

I giovani sono accusati di diversi reati fra cui...

Dalla Homepage

Attacco alle ambasciate: nei video cinque incappucciati. Il precedente greco 

Dalla Spagna i media rilanciano l’individuazione dei presunti responsabili...

Malattie tropicali in Italia: 4 mila casi ogni anno

Dalla strongiloidosi all'echinococcosi, dalla dengue alla chikungunya: i numeri...

Lotta contro l’antisemitismo, Pecoraro: “Agire sui giovani”

L’impegno del neo-coordinatore a sciogliere i movimenti neofascisti e...

Giallo a Roma: morto Stefano Sparti, figlio dell’ex della Magliana

La procura ha avviato un fascicolo di indagine per...