Terremoto Emilia Romagna, il bilancio dieci anni dopo: ricostruzione al 95%  

|

Era il 20 maggio 2021: 28 morti e 300 feriti tra Modena e Ferrara. il governatore Bonaccini: «Investimenti per 13-14 miliardi di euro»

Il 20 maggio 2012 un forte terremoto di magnitudo 5.9 colpì l’Emilia Romagna, provocando 28 morti, 300 feriti e 45mila sfollati. Epicentro della tragedia fu il comune di Finale Emilia, in provincia di Modena. Pochi giorni dopo, il 29 maggio, un’altra potente scossa si verificò nei comuni di Midolla e Mirandola aggravando ulteriormente i danni già creati. 

In occasione del decimo anniversario dalla tragedia, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si recherà a Medolla, per una cerimonia di commemorazione delle vittime del sisma. Presente anche il commissario alla ricostruzione, nonché capo della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini che ricorda lo sforzo della popolazione nella ricostruzione: «Dopo 10 anni, avere pienamente ricostruito quasi il 95% di ciò che era distrutto o inagibile per un terremoto che si stima attorno ai 13-14 miliardi di euro di danni è qualcosa di molto importante». 

Il sisma era stato definito anche un “terremoto industriale”, tanto che, come ricorda Bonaccini «si poteva ipotizzare la desertificazione del sistema produttivo, ma oggi in quella zona ci sono più imprese di prima»

La strategia di ricostruzione, secondo le parole del presidente della Regione, è stata quella di non puntare su nuove città, ma fare in modo che le persone continuassero a vivere esattamente come nei momenti precedenti al sisma. 

I numeri della ricostruzione 

Secondo i dati diffusi dalla Regione Emilia Romagna, la ricostruzione pubblica è in una fase avanzata dei lavori. All’interno del cosiddetto “cratere sismico” son rimasti solo 15 comuni a fronte dei 59 iniziali. 

I contributi concessi nel decennio sono stati circa 6,5 miliardi di euro, di cui 5 già liquidati. La ricostruzione dei centri storici compromessi ha coinvolto circa 955 progetti per un totale di 53 milioni di euro: ad oggi, 763 risultano conclusi. 

Anche i 300 edifici religiosi e di culto danneggiati sono stati recuperati e riaperti ai fedeli, così come le strutture sanitarie che hanno attinto sia ai fondi dell’Unione Europea sia ai Piani annuali previsti dalle Ausl. 

Le attività produttive, cuore dell’economia delle zone emiliane, hanno visto domande per i contributi che hanno sfiorato i 2 milioni di euro. Per la messa in sicurezza degli edifici non danneggiati, l’Inail ha messo a disposizione circa 61 miliardi di euro per 1550 imprese locali. 

Più lenta è stata la ricostruzione delle opere pubbliche: il 38% dei lavori è stato concluso, il 35% è ancora in corso mentre circa il 26% è ancora in progettazione dopo un decennio di aspettativa. 

Le dichiarazioni politiche 

«Ai familiari delle vittime, la nostra vicinanza in questa tristissima ricorrenza. In un attimo, il volto dell’Emilia, di questa terra così produttiva e dinamica, cambiò per sempre. Quel terribile evento ci ha fatto prendere coscienza del coraggio e dell’orgoglio di un intero popolo: famiglie, cittadini, imprenditori che si sono rimboccati le maniche ricostruendo, riaprendo e dimostrando che si può sempre ripartire, anche davanti alle più drammatiche circostanze – dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia – Certo, c’è ancora da fare, ma l’Emilia oggi ha vinto». 

Diverso parere hanno i consiglieri comunali del partito della Lega Emilia Romagna, Matteo Rancan, Michele Facci, Simone Pelloni e Stefano Bargi: «La ricostruzione post sisma presentata oggi in commissione risulta del tutto insoddisfacente. Nel settore della ricostruzione pubblica i numeri sono impietosi e smentiscono categoricamente l’entusiasmo di Bonaccini – scrivono in una nota – Siamo preoccupati per le oltre 500 famiglie ancora sfollate». 

I leghisti chiedono, infine, che venga trovata una risposta precisa per le imprese che in questi mesi affrontano il problema dell’aumento dei costi dei materiali edili, dovuto alla crisi delle materie prime e all’impennata dei costi energetici». 

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Istat, ora l’inflazione rallenta: beni alimentari in salita 

Continua a preoccupare il caro prezzi, ma la situazione...

La galassia della Exor: Ferrari, stampa e start up

Il terremoto che ha sconvolto la Juventus rilancia l’attenzione...

Tragedia nella notte: quarantenne pestato a morte

Una rissa finisce nel sangue a Borgo Bovio, nella...

Caos al carcere di Terni: i detenuti sono il doppio degli agenti  

Carenza di personale e nuovi episodi di violenza. L’allarme...

Riscatto Argentina: segna sempre Messi

Leo piega il Messico e l’Albiceleste rimane in corsa...

Terremoto Ternana, ko a Pisa e Bandecchi caccia Lucarelli 

La sconfitta in Toscana costa caro ai rossoverdi: l’allenatore...

Bonaccini traccia la linea: “Confronto con Terzo Polo e M5s” 

Il governatore dell’Emilia Romagna svela le sue strategie dopo...

Meloni a Confartigianato: “L’Italia torna forte e riconoscibile”

Grande attenzione al Made in Italy, riduzione della pressione...

Cop27, perché è fallita? Più lobbisti e Paesi emergenti incerti

Il gas tra le fonti energetiche del futuro e...

Prostitute uccise a Roma: un sospettato in questura

Le informazioni divulgate fanno riferimento ad un cinquantenne con...

Schianto sul raccordo: autista in ospedale e traffico in tilt 

Disagi sabato mattina lungo la E45 all’altezza delle uscite...

Neuropsichiatria infantile: “Troppi cambi, situazione allarmante”

I consiglieri comunali di Forza Italia con un atto...
Teseide Web Design - Realizzazione Siti Web

Leggi anche

Bonaccini traccia la linea: “Confronto con Terzo Polo e M5s” 

Il governatore dell’Emilia Romagna svela le sue strategie dopo...
Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Accise sulla benzina: al governo 317 milioni in un mese

Rialzo delle accise di 10 centesimi con l’ultimo decreto:...

Usa, Macron avverte: “Non usare l’Europa contro la Cina”

Il presidente francese in visita di Stato a Washington,...

Usa, ok ai robot killer per la polizia: Robocop diventa realtà?

Scenario da film fantascientifico a San Francisco, dove le...

Addio all’esponente della DC: è morto Gerardo Bianco

L’ex ministro si è spento a 91 anni. Lo...

Assalto alla Cgil, la verità di Landini: “Quadro di devastazione”

Il segretario generale della sigla sentito come testimone nell’ambito...