Redattrice della TV di Stato russa irrompe nel telegiornale della sua rete gridando “No War!”

|

Marina Ovsyannikova, una redattrice della principale emittente statale russa Pervyj kanal (Primo canale), ha interrotto il telegiornale in diretta, gridando la sua opposizione all’invasione dell’Ucraina e mostrando un cartello in cui accusa il Governo di propaganda.

Fermate la guerra! No alla guerra! Fermate la guerra! No alla guerra!” ha gridato Ovsyannikova durante il telegiornale di Pervyj kanal (Primo canale). 

Nel suo cartello la redattrice ha accusato il Governo di propaganda e invitato gli spettatori a non credere a quanto gli viene mostrato dalla Tv di Stato: “Non credere alla propaganda“, “Qui ti stanno mentendo“.

La TASS, un’agenzia di stampa statale russa, ha poi affermato che Marina Ovsyannikova è stata arrestata, in quanto le sue azioni possono essere ritenute rilevanti ai sensi del codice penale russo.

La redattrice russa, in un messaggio registrato prima del suo intervento durante il telegiornale della Tv di Stato, ha incitato il popolo russo ad insorgere contro la guerra che Putin sta combattendo contro l’Ucraina: “Spetta a noi fermare questa follia. Vieni ai raduni, non aver paura di niente, non possono incarcerarci tutti“.

Ovsyannikova ha anche espresso rammarico per aver lavorato per la rete di Stato: “Purtroppo, negli ultimi anni ho lavorato sul Primo Canale, facendo propaganda al Cremlino. E ora me ne vergogno molto“.

Senza mezzi termini, Ovsyannikova nel suo breve messaggio ha detto che “quello che sta accadendo ora in Ucraina è un crimine e la Russia è un paese aggressore e solo una persona è responsabile di questa aggressione. Quest’uomo è Vladimir Putin“. 

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Europa approva normativa sugli utilizzi dell’intelligenza artificiale

In Europa l’intelligenza artificiale fa rima con salute, ambiente,...

Race for the Cure 50mila colorano Roma di rosa

Anna Maria Cucinotta e Rosanna Banfi madrine della manifestazione,...

Europa, nuove regole per Big Tech e per la salute dell’ambiente online

Consiglio e Parlamento Europeo approvano il Digital Service Act,...

Europa colpita da estremi climatici, da Potsdam la risposta

Gli estremi climatici in tutta Europa stanno divenendo la...

Luciano Ligabue: Una Storia

Il musicista si racconta per la prima volta nell'autobiografia...

Luciano Canfora al Teatro Argentina per Luce sull’archeologia

L'8 maggio al Teatro Argentina di Roma si conclude...

Premio Strega 2022, annunciati i 12 finalisti

Il Premio Strega giunge alla sua LXXVI edizione. Il...

Banksy, la sua mostra fa fermata a Torino Portanuova

La Sala degli Stemmi della Stazione di Torino Porta...

Jago, in mostra a Roma le sue sculture

Le sculture di Jago in mostra a Palazzo Bonaparte...

Banksy: un’opera per l’ospedale di Kiev

Bansky mette all'asta la sua opera pacifista del 2005...

Parigi bombardata e Torre Eiffel in fiamme: il video choc dell’Ucraina

Zelensky chiede all'Europa la no fly zone sull'Ucraina: "Se...

Will Smith: Will. Il potere della volontà

Will Smith: Will. Il potere della volontà. In un'autobiografia...
Teseide Casa Editrice

Leggi anche

A Kherson 28 bombardamenti in 24 ore: colpito centro oncologico 

La Russia avanza e intanto aspetta le basse temperature...

Von der Leyen accelera: “Un processo di Norimberga per la Russia” 

La leader europea richiama i Paesi della Ue a...

Accolti mamme e bambini ucraini: “Gioia nei loro occhi”

Grandi e piccini nel Comune di Polino: arrivano dalla...
Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Riforma Cartabia e intercettazioni: la verità di Nordio 

“La pubblicazione delle intercettazioni non ha colpito solo politici...

Pil in diminuzione nel 2023: gli scenari dell’Istat

Il report “Prospettive per l'economia italiana nel 2022-2023”: l’aumento...

Lega Pro, via al progetto “Ethical Sport Management”

Ospiti del convegno Sebastiano Messina e Francesco Ghirelli, presidente...

Pochi medici, è allarme: “Centomila pronti alla fuga”

I numeri della Federazione nazionale degli ordini dei medici:...

Sogna il Marocco che affronterà il super Portogallo, Spagna out

Eliminate le Furie Rosse ai rigori, i nordafricani sognano....