Roma, è il grande giorno: Mou vuole scrivere la storia. Dubbio Zaniolo, scontri a Tirana

|

Il tecnico ragiona sugli ultimi dubbi di formazione, pronto Mkhitaryan. L’allenatore del Feyenoord Slot assicura: «Possiamo metterli in difficoltà». Calcio d’inizio alle 21

Il giorno è arrivato, la finale di Conference League si giocherà questa sera all’Arena Kombëtare di Tirana. A venti giorni esatti dalla storica semifinale vinta contro il Leicester, la Roma di Mourinho si trova di fronte all’ultimo ostacolo che la separa dalla vittoria di un titolo europeo che manca da 61 anni. Sarebbe il primo trofeo UEFA per la squadra giallorossa, ecco perché Mourinho ha spinto sul tema dello «scrivere la storia».

Nodo formazioni

Lo Special One nella conferenza stampa pre-partita di rito ha spiegato che gli effettivi della sua rosa sono tutti a disposizione, compreso Mkhitaryan, che avrebbe recuperato dal problema muscolare accusato nella semifinale di andata contro gli inglesi del Leicester. Gli undici titolari scelti dal tecnico portoghese dovrebbero essere gli stessi scesi in campo nella semifinale di andata. 

Unica eccezione sarebbe la panchina di Zaniolo, il cui posto accanto ad Abraham dovrebbe essere occupato dal capitano Lorenzo Pellegrini. Il nodo intorno a Zaniolo non è banale, Mourinho infatti sta riflettendo sulle sue doti atletiche, virtù che potrebbero essere esaltate dalla tendenza degli olandesi, bravi in fase offensiva ma molto meno compatti in fase di non possesso. Gli ampi spazi che il Feyenoord lascia ad ogni partita, potrebbero diventare una ghiotta occasione se sfruttati dalla progressione di Zaniolo. 

Nel caso in cui Mourinho dovesse preferire il 22 a Pellegrini, il capitano scalerebbe sulla trequarti, con il talento armeno Mkhitaryan, almeno inizialmente, relegato in panchina. A centrocampo dovrebbero essere confermati Oliveira e, dopo l’iniziale panchina di Torino, dovrebbe tornare dal 1’ Bryan Cristante. 

Sulle fasce confermata la titolarità di Karsdorp, ex di giornata, e Zalewski, inizialmente preferito a Spinazzola rientrato dopo uno stop lungo 10 mesi. 

Come gioca il Feyenoord

Dall’altra parte il Feyenoord ha recuperato tutti gli acciaccati, Kocku e Malacia su tutti, e Slot ha già in mente un piano per mettere in difficoltà la squadra giallorossa: «Conosciamo i loro difetti, li attaccheremo» e poi qualche provocazione, tipico degli olandesi, in cui ha spiegato: «Giocano molto a lanci lunghi». Gli olandesi dovrebbero schierare la formazione tipo, particolare attenzione a Dessers, capocannoniere della competizione, e Sinisterra, la freccia colombiana già protagonista di prestazioni importanti in questa stagione. Nel basilare 4-3-3 di marca olandese, linea difensiva probabilmente affidata alla coppia Senesi, oggetto del mercato romanista, e Gertruida. Sugli esterni Pedersen, colonna portante del club, e Hendriks. A centrocampo, oltre al recuperato Kocku, dovrebbero prendere posto Aursnes e Til. 

Scontri a Tirana

Notte movimentata, quella della vigilia, dove vari gruppi di olandesi avrebbero dato vita a scontri con le forze di polizia della capitale albanese. Coinvolti nei tafferugli anche alcuni supporter italiani. Il bilancio parla di 60 fermati, 12 olandesi e 48 italiani, per i quali è prevista l’espulsione da Tirana nella mattinata.

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Modifiche al Pnrr: ecco i tempi. Via a gennaio 

La Ragioneria di Stato vuole accelerare per presentare i...

Perugia, ecco il piano dietro l’arresto dell’ex ufficiale tedesco 

L’accusa di reclutare risorse per un attacco terroristico pianificato...

Start up innovative e Maestrale: come nasce il primo incubatore

Al convegno del progetto europeo per il Comune di...

Brittney Grinder libera: ecco cosa c’è dietro lo scambio

La giocatrice di basket americana era detenuta da mesi...

La Ternana segna il rigore, il Cagliari no; 1-0 per gli umbri

Prima gioia per Andreazzoli che fa centro alla prima...

Perugia, buona prova ma solo un pari 

Contro la Spal la formazione biancorossa non va oltre...

Né Bonaccini né Schlein: Cuperlo lancia la terza via per il Pd

Dopo le candidature ufficiali spunta la possibilità di un...

Ugl a Bruxelles: le sfide presentate al Parlamento Europeo

Una serie di incontri istituzionali il 7 e l’8...

Raccordo, nuovo incidente: olio in strada e doppio tamponamento 

Ancora disagi al traffico lungo il tratto della Terni-Orte...

Lega Pro, via al progetto “Ethical Sport Management”

Ospiti del convegno Sebastiano Messina e Francesco Ghirelli, presidente...

Acquasparta, il primo romanzo horror italiano: “Il mio cadavere”

Appuntamento venerdì 9 dicembre a Palazzo Cesi per la...

Pochi medici, è allarme: “Centomila pronti alla fuga”

I numeri della Federazione nazionale degli ordini dei medici:...

Leggi anche

La sicurezza dei cittadini attraverso la tutela degli operatori di Polizia

Interessante seminario del Sindacato Unitario Lavoratori di Polizia di...

Governo, Dl anti-Rave: è scontro sulle nuove modifiche 

Passa a maggioranza in Senato: addio ai reati contro...

Regalo sospeso: l’iniziativa di solidarietà per rilanciare il Natale 

Confcommercio e Clown Vip insieme a Terni per solidarietà...

Professional Day, centinaia i colloqui già effettuati

Soddisfazione di imprese e operatori per la kermesse in...

Confartigianato lancia “RaccontARTI”

Da sabato, a Catanzaro, il Festival periodico delle arti...

Dalla Homepage

Modifiche al Pnrr: ecco i tempi. Via a gennaio 

La Ragioneria di Stato vuole accelerare per presentare i...

Manovra, tensioni e nodi da sciogliere

Le forze politiche si scontrano sui temi pensioni, pos...

Marracash torna con la deluxe edition di Noi, loro, gli altri

A un anno di distanza dall'uscita del disco, il...

Più libri Più liberi e la macchina dei social

Secondo i dati Aie, i social network influenzano l’acquisto...

Brittney Grinder libera: ecco cosa c’è dietro lo scambio

La giocatrice di basket americana era detenuta da mesi...

Harry e Meghan: le prime reazioni alla docuserie di Netflix

È arrivata su Netflix la prima parte del discusso...