Capitale italiana della cultura 2025, in finale Spoleto e Orvieto

|

Le Capitali europee della cultura, gestite dalla Commissione europea, sono state lanciate nel 1985

La Giuria per la selezione della ”Capitale italiana della cultura” 2025 ha individuato i dieci progetti finalisti, presentati dalle seguenti città: Agrigento, Aosta, Assisi (Perugia), Asti, Bagnoregio (Viterbo), Monte Sant’Angelo (Foggia), Orvieto (Terni), Pescina (L’Aquila), Roccasecca (Frosinone) e Spoleto (Perugia).

Quando si deciderà la Capitale italiana della cultura 2025

Le singole proposte saranno illustrate alla Giuria nel corso di audizioni pubbliche, che si svolgeranno in presenza nei giorni 20 e 21 marzo 2023, a Roma, nella sede centrale del Ministero della Cultura.

Le Capitali europee della cultura, gestite dalla Commissione europea, sono state lanciate nel 1985 dal Consiglio dei ministri europei (ora dell’Unione europea). Il titolo, da allora al 2021, è stato attribuito a più di 65 città in tutta Europa. Le città italiane insignite fino ad ora sono: Firenze (1986); Bologna (2000); Genova (2004); Matera (2019); Gorizia con Nova Gorica (2025).

La Capitale italiana della cultura è stata istituita nel 2014. Il titolo è conferito annualmente a una città dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro della cultura. Hanno ricevuto il riconoscimento: Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena (2015); Mantova (2016); Pistoia (2017); Palermo (2018); Parma (2020-21); Procida (2022); Bergamo-Brescia (2023); Pesaro (2024).

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Spesa sanitaria, Tesei: “Problemi ereditati dal passato”

La governatrice dell'Umbria risponde a una richiesta del PD...

“Tè a Palazzo Santacroce”: la storia della bevanda e le degustazioni

Gli incontri avvicineranno gli ospiti alla degustazione del tè,...

Aumentano gli incidenti e i morti sulle strade: il bilancio 

I dati 2022 della polizia stradale di Terni: in...

Stefano Bandecchi sul sequestro Unicusano: “Non ho fiducia nei magistrati” 

Il presidente della Ternana, il giorno dopo il sequestro...

Teatro Lyrick di Assisi, arriva lo spettacolo “Casanova Opera Pop”

Il kolossal musical-teatrale è ideato da Red Canzian, e...

Premio Aldo Biscardi, un nuovo modo di comunicare lo sport

Tra i vincitori del premio: ci sono Sofia Goggia,...

Stefano Bonaccini e il nuovo programma del PD: “5Stelle? No subalternità”

A Terni Stefano Bonaccini ha presentato la sua candidatura...

Aguzzo-Terni, la storia di un paese e delle sue bellezze: cosa vedere

Il castello domina la vallata sottostante: nella piazzetta è...

Sanità, disavanzo di 200 milioni di euro: “Difficile non accorgersene”

La minoranza in Regione chiede trasparenza su conti della...

L’esordio letterario in “450 km”: “Ho ricevuto più di ciò che ho dato”

Il testo, scritto da Francesco Piccolo, racconta di un...

“Il mio amico supercomputer”: un libro per scoprire Leonardo 

Cineca presenta l’opera curata da Serena Borelli, responsabile Direzione...

The West Australian promuove l’Umbria: “Favolosa destinazione”

Il magazine australiano elogia la pace e la tranquillità,...

Leggi anche

Dalla Homepage

Diritto processuale minorile: un corso a Terni tenuto dal procuratore Monteleone

La sessione di aggiornamento professionale verte sul tema del...

Legge Idroelettrico, maggioranza in tilt: ok grazie alla minoranza 

De Luca, Bianconi e Bettarelli: "Cessione di energia ai...

Ospedale di Terni, eseguito il primo intervento robotico in realtà virtuale

Le immagini radiologiche ad alta definizione - eseguite presso...

Come vendere su Amazon: un corso della Regione spiega le strategie

Un webinar è dedicato a come aderire alla vetrina...

Ferrovia Centrale Umbra, Melasecche: “Il PD ha prodotto più danni della grandine”

L’assessore alle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Melasecche ha risposto...