Stop ai dati Covid, manca trasparenza. Gimbe: “Inaccettabile”

|

Il ministero della Salute interrompe la pubblicazione dei dati relativi ai contagi da Covid-19. La Fondazione denuncia il fatto come un atto di censura e di mancanza di trasparenza

Dopo le manganellate e dopo l’introduzione dell’articolo 434-bis, sorge un’altra subdola stretta alla libera espressione e alla libera circolazione dei dati. Questa volta, si tratta di “un anacronistico passo indietro sulla trasparenza”, così come lo ha definito Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, l’organizzazione indipendente che dal primo giorno di pandemia si occupa di raccogliere e diffondere le migliori evidenze scientifiche e i dati utili.

Il Ministero della Salute ha disposto con il comunicato stampa del 28 ottobre la sospensione della pubblicazione giornaliera del bollettino Covid-19. “Tuttavia, dal 30 ottobre risulta interrotta anche la pubblicazione quotidiana dei dati grezzi che hanno finora alimentato un virtuoso processo di collaborazione tra ricercatori, società civile e Istituzioni”, commenta la Fondazione Gimbe, che si dice quindi “impossibilitata a garantire il monitoraggio indipendente condotto negli ultimi due anni e mezzo a beneficio della cittadinanza, delle Istituzioni e degli organi di informazione”.

Per questo la Fondazione, per la settimana 26 ottobre – primo novembre, ha potuto solamente pubblicare il monitoraggio relativo all’andamento della campagna vaccinale, ma ha inviato al ministro Orazio Schillaci una richiesta di ripristino immediato della pubblicazione giornaliera. La premier Meloni nel suo discorso di insediamento ha raccontato l’allentamento delle restrizioni e lo stop del modello Speranza come un meritato approdo a una maggiore libertà. Tuttavia, optare per un legittimo nuovo modello di gestione della pandemia, a due anni dallo scoppio della stessa, non dovrebbe implicare l’oscuramento delle informazioni e dei dati. Pare che la Presidente del Consiglio e il ministro Schillaci stiano mettendo in atto un gioco particolarmente sopraffino di censura delle informazioni per rendere gradualmente tutti più ignoranti e più scioccamente sereni.

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Pos e contanti, Malan vs Bankitalia. Lollobrigida media 

Il capogruppo di Fratelli d’Italia: “Andiamo avanti nell’interesse degli...

Disabili, Guidi (FdI): “La scuola esclude, la società abbandona”

Dal Report Istat che indaga lo stato di inclusione...

Lavoro, Conte: “Basta alla precarietà selvaggia”

Oggi in visita a Napoli al presidio dei lavoratori...

Ruoli e cariche: una faccenda di (pregiudizio di) genere

A Palazzo Chigi siede una donna, ma il potere...

AIDS, Maiorino (M5S): “Test accessibili e educazione”

La senatrice interviene in vista della Giornata mondiale sull'AIDS:...

Dissesto idrogeologico: dal Pnrr arrivano 2,5 miliardi

Nella manovra 160 milioni contro il consumo del suolo,...

Tajani: “Nessun problema nella maggioranza”

Arrivano le spiegazioni del ministro degli Esteri circa la...

Schiacciati dal successo: Carlotta Rossignoli, brava. Ma chi rappresenta? 

Finiti brindisi e like per la laurea di Carlotta...

Centro Danza Proscenium: dal quartiere ai palcoscenici internazionali 

Gli insegnanti Fabrizio Santella e Simonetta Petrucci raccontano la...

A cento anni dalla sua morte, Pasolini non smette di parlarci 

Ricorre in questi giorni l’anniversario della tragica scomparsa dello...

Tutti in marcia, poi inviamo armi a Kiev: il paradosso della pace

Pacifisti coi fiori in testa lo siamo tutti, finché...

La capitale di Halloween? Corinaldo, nelle Marche

Spesso criticata, Halloween è l’antica festa celtica arrivata in...

Leggi anche

Ternana, Andreazzoli non basta: ancora un ko

A Venezia vincono i padroni di casa per 2-1:...

Ppe, Bakolas: “Meloni è pragmatica, vediamo se credibile”

I popolari europei sono a lavoro per programmare la...

A Natale si spenderà meno, ma senza “stress e preoccupazioni” 

Secondo i dati di Confcommercio la propensione a spendere...

Aggredito dottor Abenavoli, condanna dell’Ordine dei Medici

Vicinanza dei professionisti al collega barbaramente picchiato al Pronto...

Manovra, la Uil contro la norma sui voucher: “Da ritirare”

Il segretario Uil Pierpaolo Bombardieri dopo il tavolo con...

Dalla Homepage

Meno fondi ai 18enni, più soldi a cinema e libri: il punto 

Emendamento alla legge di bilancio promosso dalla maggioranza: per...

Modifiche al Pnrr: ecco i tempi. Via a gennaio 

La Ragioneria di Stato vuole accelerare per presentare i...

Marracash torna con la deluxe edition di Noi, loro, gli altri

A un anno di distanza dall'uscita del disco, il...

Più libri Più liberi e la macchina dei social

Secondo i dati Aie, i social network influenzano l’acquisto...

Brittney Grinder libera: ecco cosa c’è dietro lo scambio

La giocatrice di basket americana era detenuta da mesi...

Harry e Meghan: le prime reazioni alla docuserie di Netflix

È arrivata su Netflix la prima parte del discusso...