Guerra in Ucraina, la Merkel rompe il silenzio: «Barbara aggressione»

|

L’ex cancelliera parla nell’ambito della serata di saluto del presidente Reiner: «Conflitto profonda cesura della storia». E non cita mai Putin 

Angela Merkel ha parlato in pubblico per la prima volta da quando ha lasciato la guida della Germania, rompendo il silenzio sull’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.

Durante la serata di saluto a Berlino per Reiner Hoffmann, presidente del sindacato Dgb che ha lasciato la sua posizione, la Merkel si è espressa su un tema che le era più volte stato chiesto di commentare.

L’ex cancelliera tedesca ha definito la guerra «una profonda cesura» nella storia d’Europa, esprimendo solidarietà al Paese e sostegno «al suo diritto di autodifesa».

Ha inoltre aggiunto di appoggiare tutti gli sforzi dell’Unione Europea, degli Stati Uniti, della Nato, delle Nazioni Unite e del G7 per fermare la «barbara aggressione» in corso ai danni dell’Ucraina. Grande assente nel discorso, Vladimir Putin: il presidente russo, ha notato il quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, non è stato infatti mai citato.

Già in aprile la Merkel si era espressa sulla barbarie della guerra

Non è la prima volta che la Merkel si esprime a riguardo: all’indomani della strage di Bucha aveva risposto alle accuse di Zelensky di aver bloccato l’ingresso di Kiev nella Nato. Il presidente ucraino aveva criticato il veto posto da lei e dall’ex presidente francese Sarkozy come aggravante delle sofferenza del suo popolo, invitando i due leader a recarsi a Bucha per prendere atto della loro fallimentare politica. Già allora la Merkel aveva parlato della guerra come di una “barbarie”, affermando però di “rivendicare la posizione in merito alle decisioni” prese durante il vertice Nato a Bucarest nel 2008.

E proprio a Bucha ha fatto riferimento durante l’ultimo discorso, affermando che «non dovremmo mai dare per scontate la pace e la libertà» ed elogiando l’accoglienza dei profughi ucraini da parte di Polonia e Moldavia.

Più volte era stato chiesto alla Merkel di intervenire a riguardo

Un commento a riguardo della Merkel si aspettava sin dall’inizio del conflitto, in particolar modo in relazione alla sua passata politica estera con il Cremlino e il relativo consolidamento della dipendenza della Germania dal gas russo.

Se infatti la Germania aveva dapprima salutato il cancellierato della Merkel celebrandola con tutti gli onori, il giudizio complessivo sul suo operato si sta via via inasprendo, divenendo molto più contraddittorio. Una discussione sulla sua politica estera durante i 16 anni di leadership potrebbe trovare terreno più fertile durante l’incontro dal vivo al teatro Berliner Ensemble il prossimo 7 giugno. 

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Pil in diminuzione nel 2023: gli scenari dell’Istat

Il report “Prospettive per l'economia italiana nel 2022-2023”: l’aumento...

Forza Italia lancia la proposta: “Permessi Ztl validi in tutta Italia”

Il gruppo consiliare di Terni in un atto di...

Perugia, la carica dei nuovi sommelier: ecco chi ha superato l’esame 

Consegnati i diplomi, il tastevin da indossare sulla divisa...

Maltempo, dalla Regione arrivano 200mila euro 

Sono in totale 213 mila euro i fondi messi...

Accolti mamme e bambini ucraini: “Gioia nei loro occhi”

Grandi e piccini nel Comune di Polino: arrivano dalla...

A Roma arrivano i cassonetti intelligenti: via ai test 

Il quartiere Africano di Roma primo luogo di sperimentazione...

E45, cantieri e incidenti: ecco la mappa dei nuovi lavori 

Anas annuncia il cronoprogramma dei prossimi interventi per la...

I russi aspettano il “Generale inverno”: attacco a -10 gradi 

Secondo i media ucraini gli uomini di Putin sono...

Ppe, Bakolas: “Meloni è pragmatica, vediamo se credibile”

I popolari europei sono a lavoro per programmare la...

Italiani, benvenuti nel post-populismo: tra malinconia e indignazione

L’Italia, secondo il Censis, è un Paese “entrato nel...

Italia, Serbia, Kosovo: cosa fare geopoliticamente?

Il contesto geopolitico attuale si dovrebbe proporre con ancora...

Pd e M5s in piazza, Calenda a Letta: “E’ incapace di strategia politica” 

Il leader di Azione attacca il segretario Dem dopo...
Teseide Web Design - Realizzazione Siti Web

Leggi anche

Accolti mamme e bambini ucraini: “Gioia nei loro occhi”

Grandi e piccini nel Comune di Polino: arrivano dalla...

A Kherson 28 bombardamenti in 24 ore: colpito centro oncologico 

La Russia avanza e intanto aspetta le basse temperature...

Von der Leyen accelera: “Un processo di Norimberga per la Russia” 

La leader europea richiama i Paesi della Ue a...
Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Riforma Cartabia e intercettazioni: la verità di Nordio 

“La pubblicazione delle intercettazioni non ha colpito solo politici...

Pil in diminuzione nel 2023: gli scenari dell’Istat

Il report “Prospettive per l'economia italiana nel 2022-2023”: l’aumento...

Lega Pro, via al progetto “Ethical Sport Management”

Ospiti del convegno Sebastiano Messina e Francesco Ghirelli, presidente...

Pochi medici, è allarme: “Centomila pronti alla fuga”

I numeri della Federazione nazionale degli ordini dei medici:...

Sogna il Marocco che affronterà il super Portogallo, Spagna out

Eliminate le Furie Rosse ai rigori, i nordafricani sognano....