Sei ore di sonno, pasti leggeri e poco caffè: i consigli per la maturità

|

Parla il copresidente della società italiana psichiatri, Enrico Zanalda: «E’ bene anche individuare un momento di stacco dallo studio per ricaricarsi» 

Dopo due anni tornano gli scritti alla maturità e domani gli studenti dovranno affrontare la temuta prima prova. È risaputo che il periodo di preparazione all’esame di stato sia particolarmente logorante a livello psicologico per chiunque si trovi nella condizione di doverlo sostenere. Per questo motivo l’esperto Enrico Zanalda – copresidente della società italiana di psichiatri – ha sentito l’esigenza di offrire dei consigli per affrontare serenamente questo momento delicato, intervistato dall’Ansa.

Prima di tutto è necessario che dopo una fase di studio molto intensa le successive 12-24 ore vengano lasciate come «momento di stacco, nel quale ci si ricarica in vista della prova».

Il giorno dell’esame bisognerà poi preferire una colazione zuccherina in grado di fornire energie ed evitare alcool, caffè, energy drink e sigarette che non miglioreranno in alcun modo il rendimento della performance. È importante inoltre dormire almeno 6 ore nei giorni che precedono le prove, perché «serve a consolidare la memoria, il giorno prima della prova per essere lucidi al massimo» ma è importante anche fare pasti leggeri.

L’esperto propugna anche lo studio in gruppo poiché «ripetere specie ad alta voce aiuta a prepararsi all’esposizione che poi sarà davanti alla commissione».

Zanalda ritiene doveroso sottolineare che l’esame di maturità «non è un concorso, in cui sebbene ci si prepari si possono trovare persone migliori: il successo della scuola è che tutti la conseguano. Chi non la consegue infatti è probabilmente perché’ ha gravi deficit, non solo nella prova in sé, ma in quello che è stato l’intero percorso scolastico per arrivarvi». Il giudizio che si riceve non è sulla persona ma sulle conoscenze che si hanno in quel momento.

In ultimo, lo specialista lancia un monito ai genitori: che non siano invadenti, «la maturità è il momento in cui il ragazzo diventa maggiorenne ed è il momento di distacco dalla vita precedente da studente di scuola. I genitori dovrebbero aiutarlo ad essere il più possibile autonomo, senza stargli troppo addosso. La maturità non è di famiglia, ma del ragazzo. E deve essere lui l’artefice delle proprie scelte future, rispettandolo come persona».

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Manovra, i dubbi Cisl: “Ok emergenza, manca Industria 4.0”

Il segretario confederale Ignazio Ganga ascoltato nelle commissioni riunite...

Giappone e Spagna avanti: fuori la Germania

Ai tedeschi non bastano le quattro reti al Costa...

Tour de France, chiusura a Nizza. Parigi impegnata con le Olimpiadi

Svolta storica, la Grande Boucle si fermerà in Costa...

Omicidio di Borgo Bovio: il 26enne resta in carcere

La decisione del giudice per le indagini preliminari dopo...

Carambola lungo la E45, tre persone finiscono in ospedale 

Incidente stradale intorno alle 19 a Pontenuovo: coinvolte un’auto...

La forza delle donne, evento con la giornalista Pannitteri

Ad Acquasparta la presentazione del libro: sono 104 le...

Disastro Lukaku: Belgio eliminato

Pari con la Croazia, l’attaccante nerazzurro sbaglia l’impossibile. Passano...

Scuola, il Tar del Lazio respinge i ricorsi degli aspiranti dirigenti 

Il giudice ha definito “inammissibili e infondati” i motivi...

Von der Leyen accelera: “Un processo di Norimberga per la Russia” 

La leader europea richiama i Paesi della Ue a...

Opzione donna, ipotesi proroga a tempo: i conti del governo 

Tra gli scenari presi in considerazione per la riforma...

Accise sulla benzina: al governo 317 milioni in un mese

Rialzo delle accise di 10 centesimi con l’ultimo decreto:...

Persone con disabilità, aumenta il contributo per il trasporto

L’assessore di Terni Ceccotti: “Una risposta adeguata per tutti...
Teseide Web Design - Realizzazione Siti Web

Leggi anche

Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Manovra, i dubbi Cisl: “Ok emergenza, manca Industria 4.0”

Il segretario confederale Ignazio Ganga ascoltato nelle commissioni riunite...

Giappone e Spagna avanti: fuori la Germania

Ai tedeschi non bastano le quattro reti al Costa...

Italia, Serbia, Kosovo: cosa fare geopoliticamente?

Il contesto geopolitico attuale si dovrebbe proporre con ancora...

Tour de France, chiusura a Nizza. Parigi impegnata con le Olimpiadi

Svolta storica, la Grande Boucle si fermerà in Costa...

La forza delle donne, evento con la giornalista Pannitteri

Ad Acquasparta la presentazione del libro: sono 104 le...