Partite pirata e canali streaming: maxi operazione della Finanza 

|

Le fiamme gialle hanno individuato circa un migliaio di utenti che vedevano le trasmissioni delle principali piattaforme di streaming calcistico senza un regolare abbonamento

Finiti sotto i controlli del Nucleo Speciale della Tutela Privacy e Frodi tecnologiche della finanza ben 500 risorse web e 40 canali di Telegram per lo streaming pirata. Gli accertamenti della GdF sono scattati in previsione dell’ultima giornata di campionato di serie A e della finale di Conference League. Gli specialisti informatici hanno intercettato centinaia di nuovi servizi e risorse dedite alla vendita di IPTV. 

Il fenomeno dello streaming pirata – Internet protocol television – è un metodo illegale per vedere film, serie tv, match sportivi o altri eventi. Le procedure dei gruppi Telegram intercettati nei controlli – alcuni dei quali contavano più di 20mila iscritti – erano basate sulla condivisione di link utili alla visione di contenuti messi in onda su qualsiasi canale televisivo e “Pay tv”, compresi anche Dazn e Sky. 

L’offerta era pubblicizzata in un unico abbonamento chiamato “Applicazione Ufficiale”, con cui gli utenti avrebbero potuto visualizzare le trasmissioni in diretta seguendolo da qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet, pc, televisore ecc..). All’utente era persino garantita una prova gratuita della durata di un’ora, garantita dall’anonimato. 

Il sequestro è avvenuto simultaneamente alla prima gara del weekend e poi proposto nuovamente nel match che ha visto scontrarsi la Roma contro il Feyenoord mercoledì 25 maggio. 

Gli investigatori hanno chiuso i siti di trasmissione, implementando un sistema di tracciamento degli utenti che avrebbero provato a collegarsi. 

Gli utenti del servizio pirata sono stati reindirizzati a un pannello informativo in cui si avvertiva che il sito visionato era sotto i sigilli della finanza e che ogni dato sarebbe stato tracciato. 

Le analisi svolte, poi, hanno consentito di verificare l’esistenza di un sistema di gestione dei flussi informatici, chiamato “Stream Creed”, che risulta derivare dalla “Xtream Code”, piattaforma mondiale che nel 2019 era stata smantellata dallo stesso Nucleo Speciale. 

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Istat, ora l’inflazione rallenta: beni alimentari in salita 

Continua a preoccupare il caro prezzi, ma la situazione...

La galassia della Exor: Ferrari, stampa e start up

Il terremoto che ha sconvolto la Juventus rilancia l’attenzione...

Tragedia nella notte: quarantenne pestato a morte

Una rissa finisce nel sangue a Borgo Bovio, nella...

Caos al carcere di Terni: i detenuti sono il doppio degli agenti  

Carenza di personale e nuovi episodi di violenza. L’allarme...

Riscatto Argentina: segna sempre Messi

Leo piega il Messico e l’Albiceleste rimane in corsa...

Terremoto Ternana, ko a Pisa e Bandecchi caccia Lucarelli 

La sconfitta in Toscana costa caro ai rossoverdi: l’allenatore...

Bonaccini traccia la linea: “Confronto con Terzo Polo e M5s” 

Il governatore dell’Emilia Romagna svela le sue strategie dopo...

Meloni a Confartigianato: “L’Italia torna forte e riconoscibile”

Grande attenzione al Made in Italy, riduzione della pressione...

Cop27, perché è fallita? Più lobbisti e Paesi emergenti incerti

Il gas tra le fonti energetiche del futuro e...

Prostitute uccise a Roma: un sospettato in questura

Le informazioni divulgate fanno riferimento ad un cinquantenne con...

Schianto sul raccordo: autista in ospedale e traffico in tilt 

Disagi sabato mattina lungo la E45 all’altezza delle uscite...

Neuropsichiatria infantile: “Troppi cambi, situazione allarmante”

I consiglieri comunali di Forza Italia con un atto...
Teseide Web Design - Realizzazione Siti Web

Leggi anche

Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Accise sulla benzina: al governo 317 milioni in un mese

Rialzo delle accise di 10 centesimi con l’ultimo decreto:...

Usa, Macron avverte: “Non usare l’Europa contro la Cina”

Il presidente francese in visita di Stato a Washington,...

Usa, ok ai robot killer per la polizia: Robocop diventa realtà?

Scenario da film fantascientifico a San Francisco, dove le...

Addio all’esponente della DC: è morto Gerardo Bianco

L’ex ministro si è spento a 91 anni. Lo...

Assalto alla Cgil, la verità di Landini: “Quadro di devastazione”

Il segretario generale della sigla sentito come testimone nell’ambito...