Incendio Malagrotta: si indaga per delitto colposo

|

Escluso dai fascicoli della procura il reato di disastro ambientale dopo che le rilevazioni dell’Arpa hanno rilevato un incremento di diossine non superiore ai limiti concessi dall’Oms. Gualtieri firma un’ordinanza speciale sullo smaltimento dei rifiuti, ma si apre per la Capitale il dibattito sull’apertura di nuovi siti

Rientra parzialmente l’allarme inquinamento nella periferia ovest di Roma, dopo l’incendio che ha colpito l’impianto di Trattamento meccanico biologico di Malagrotta. Le prime rilevazioni dell’Arpa sulla qualità dell’aria hanno registrato valori di Pm10 e Pm2,5 che rientrano ancora nei limiti imposti dalla legge, così come l’incremento delle diossine, ancora pari ai valori stabiliti dall’Organizzazione mondiale della Sanità. 

Escluso il reato di disastro ambientale: per ora nei fascicoli della procura viene aperta l’indagine a carico di ignoti per “delitto colposo di danni”. Serviranno tre mesi per accertare la causa delle fiamme e l’eventuale dolo. 

Le strutture del Tmb di Malagrotta, impianto di smaltimento più grande della Capitale, sono di proprietà della società Giovi di Manlio Cerroni. 

Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ha firmato un’ordinanza speciale per direzionare oltre 550 tonnellate di rifiuti verso i siti di Acilia e Ponte Malnome per 60 giorni. L’amministrazione capitolina è al lavoro per capire come ricollocare gli scarti orfani di impianti di smaltimento. 

Chiarisce il primo cittadino della Capitale: «Questo ennesimo incidente rende ancora più evidente quello che diciamo da tempo: è indispensabile superare l’attuale situazione di insufficienza di impianti e sbocchi». 

Due sono le vie successive al trattamento dei rifiuti: la discarica o il termovalorizzatore, sul quale si dibatte costantemente per una sua eventuale costruzione. Al momento, la mappatura degli impianti nel Lazio mostra la discarica di Viterbo in esaurimento, al cui posto potrebbe arrivare quella costruita ad Albano Laziale, dissequestrata ma ancora non operativa. 

Incerto è il sito di Magliano Romano per cui la società Idea4 di Acea ha fatto richiesta di conversione, mentre sul lato del termovalorizzatore l’unica strada percorribile porta a San Vittore, nell’impianto Acea vicino a Frosinone. 

Roma brucia: tre incendi in quattro anni 

Il recente rogo che ha coinvolto il Tmb di Malagrotta nel tardo pomeriggio del 15 giugno non è il primo che coinvolge gli impianti di stoccaggio rifiuti della Capitale. 

Nel dicembre 2018, il quadrante nord della periferia di Roma fu paralizzato dall’incendio divampato nel Tmb Salario, nevralgico perché trattava ben un quarto dei rifiuti romani. La nube nera che si è alzata nei cieli alle 4.30 della mattina, avvolse i quartieri residenziali nelle vicinanze. 

Pochi mesi dopo, nel marzo 2019, poco dopo le ore 20, i vigili del fuoco domano le fiamme che hanno avvolto l’impianto di Rocca Cencia, nella zona est. Entrambi i siti sono di proprietà dell’azienda pubblica capitolina Ama.

© Riproduzione riservata

Dello stesso autore

Lega Pro, via al progetto “Ethical Sport Management”

Ospiti del convegno Sebastiano Messina e Francesco Ghirelli, presidente...

Acquasparta, il primo romanzo horror italiano: “Il mio cadavere”

Appuntamento venerdì 9 dicembre a Palazzo Cesi per la...

Pochi medici, è allarme: “Centomila pronti alla fuga”

I numeri della Federazione nazionale degli ordini dei medici:...

Governo, Dl anti-Rave: è scontro sulle nuove modifiche 

Passa a maggioranza in Senato: addio ai reati contro...

Asm, Tiziana Buonfiglio nuovo amministratore delegato

Il presidente del Servizio Idrico Integrato Carlo Orsini: “Grandi...

Sogna il Marocco che affronterà il super Portogallo, Spagna out

Eliminate le Furie Rosse ai rigori, i nordafricani sognano....

Intergruppo disabilità, Guidi: “Pregiudizio la barriera più grande”

I temi sul tavolo: trasversalità, unitarietà, barriere. Locatelli “A...

Asm-Acea, firma per il primo accordo: “Operazione di prospettiva”

Il sindaco di Terni Leonardo Latini ha partecipato al...

Tragedia di San Giustino, l’autopsia sul corpo di Natasha 

Indagini avanti sulla morte dei quattro ragazzi che hanno...

Un concerto con i big firmato Tapojarvi: evento per l’Aism 

Si intitola “Musica e Parole” ed è un concerto...

E’ morto il lupo Merlino, simbolo di speranza dei Monti Sibillini 

La sua storia è intimamente legata alla figura di...

Ast, nuovo bonus ai dipendenti: arrivano 500 euro 

Dopo l’annuncio dell’azienda di qualche giorno fa per la...
Teseide Casa Editrice

Leggi anche

Teseide Casa Editrice

Dalla Homepage

Riforma Cartabia e intercettazioni: la verità di Nordio 

“La pubblicazione delle intercettazioni non ha colpito solo politici...

Pil in diminuzione nel 2023: gli scenari dell’Istat

Il report “Prospettive per l'economia italiana nel 2022-2023”: l’aumento...

Lega Pro, via al progetto “Ethical Sport Management”

Ospiti del convegno Sebastiano Messina e Francesco Ghirelli, presidente...

Pochi medici, è allarme: “Centomila pronti alla fuga”

I numeri della Federazione nazionale degli ordini dei medici:...

Sogna il Marocco che affronterà il super Portogallo, Spagna out

Eliminate le Furie Rosse ai rigori, i nordafricani sognano....